Termini e condizioni d'uso

AVVERTENZE LEGALI

Le presenti condizioni generali di contratto disciplinano l’acquisto a distanza mediante il sito web raggiungibile alla URL www.accademiaitalianafitness.com di beni e servizi presentati in vendita sullo stesso e/o richiesti dai clienti consumatori mediante specifiche personalizzazioni, qualora sia previsto. Le Condizioni Generali di Vendita sono redatte in conformità al d.lgs. 6 Settembre 2005, n. 206 (“Codice del Consumo”), con particolare riferimento alla Sezione II, e al d.lgs. 9 Aprile 2003, n. 70 afferente il recepimento della Direttiva UE sui servizi della Società dell’Informazione (cosiddetta “Direttiva ECommerce”).

1. DEFINIZIONI.

1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali si intende per: “AIF ”: il fornitore dei prodotti e servizi offerti in vendita sul Sito, o suoi intermediari, licenziatari, distributori, rivenditori, franchisee autorizzati o qualsiasi altra persona fisica o giuridica autorizzata che identifichi il prodotto o il servizio offerto in vendita sul Sito con i marchi o altri segni distintivi autorizzati della AIF o con i marchi o altri segni distintivi di cui AIF sia licenziataria in quanto rivenditore e/o distributore autorizzato; “Cliente”: è la persona fisica (utente del Sito) che acquista i prodotti e/o i servizi sul Sito mediante l’accettazione delle presenti Condizioni Generali di Vendita; “Consumatore”: cliente persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta e pertanto le norme specificatamente previste a tutela del Consumatore non trovano applicazione al cliente rappresentato da un professionista; “Sito”: complessivamente, è il sito web www.accademiaitalianafitness.com di proprietà della AIF o altri siti e piattaforme alla stessa riconducibili ove è possibile stipulare un Contratto a Distanza; “Contratto a distanza”: il contratto avente per oggetto i beni e/o i servizi offerti sul Sito al consumatore senza la presenza fisica e simultanea del fornitore e del consumatore, mediante l'uso esclusivo di uno o più mezzi di comunicazione a distanza. Nella definizione di contratto a distanza sono da ritenersi ricomprese le ulteriori definizioni di: a) "contratto di vendita": che nel caso di specie è il contratto a distanza in forza del quale il fornitore trasferisce o si impegna a trasferire la proprietà di beni al consumatore a fronte del pagamento o dell’impegno a pagarne il prezzo da parte di quest’ultimo; b) "contratto di servizi", cioè qualsiasi contratto, nel caso di specie a distanza, in base al quale il fornitore si impegna ad erogare un servizio al consumatore e quest’ultimo si impegna simultaneamente ovvero ove previsto successivamente a pagarne il prezzo al fornitore; “Parti”: l’AIF e il Cliente inteso collettivamente; “Prodotto”: i beni offerti in vendita sul Sito mediante lo stesso acquistabili attraverso la stipula del relativo contratto a distanza; “Servizio/i”: i servizi offerti in vendita sul Sito o che potrebbero essere in futuro offerti sul Sito, acquistabili attraverso la stipula del relativo Contratto a distanza;

2. OGGETTO.

2.1 Le presenti Condizioni Generali di Contratto regolano per l’appunto i Contratti a distanza con modalità on-line attraverso il Sito stipulati tra la AIF ed i Clienti ed aventi ad oggetto i Beni e/o i Servizi che vengono offerti in vendita. 2.2 Il Contratto a distanza è disciplinato dalla versione delle Condizioni Generali di Contratto vigenti al momento dell’ inoltro dell’ordine da parte del Cliente. 2.3 Tutte le operazioni di acquisto di Prodotti e/o Servizi effettuate on line sul Sito e la conseguente stipula dei contratti a distanza sono subordinate alla previa accettazione delle presenti Condizioni Generali di Contratto e alla preventiva registrazione del Cliente che effettua l’acquisto.

3. INFORMAZIONI OBBLIGATORIE AL CLIENTE.

3.1 Nel caso in cui il contratto a distanza sia stipulato tra la AIF ed il Cliente consumatore, ai sensi dell’art. 49 del Codice del Consumo, si forniscono di seguito le seguenti informazioni obbligatorie: 3.2 La AIF nella sua qualità di fornitore dei Prodotti e dei Servizi offerti in vendita sul Sito ha la seguente denominazione e recapiti che vengono fornite anche ai sensi di quanto richiesto dal Codice del Consumo nonchè dal d.lgs. 70/2003 in favore di Clienti : Accademia Italiana Fitness S.S.D. a r.l. Sede legale: Via Vinicio Cortese, nn 144 – cap 00128 Roma Capitale Sociale: 2000 Euro Codice Fiscale:15146971005 Partita IVA:15146971005 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Roma:RM - 1570949 C.C.I.A.A. R.A.E.E.  E-mail: info@accademiaitalianafitness.com PEC: aifssdrl@legalmail.it. I suddetti dati riportati, anche ai sensi dell’art. 49, comma 1, lettera (d) del Codice del Consumo, sono da intendersi come recapiti validi presso il quale il Cliente può far pervenire i reclami e recessi 3.3 Si premette che l’offerta di Prodotti o Servizi presenti sul Sito non devono essere intese quali proposte al pubblico ai sensi dell’art. 1336 c.c. 3.4 AIF assolve all’obbligo di garantire che, al momento di inoltrare l'ordine, il Cliente riconosca espressamente che la proposta di acquisto, qualora venisse accettata dal Fornitore, comporterà l'obbligo di pagare il prezzo stabilito e tutti i costi specificati. 3.5 Le caratteristiche essenziali dei prodotti e dei servizi sono riportate all’interno di apposita scheda tecnica pubblicate sul Sito appositamente corredate da immagini fotografiche di cui il Cliente può prenderne visione prima di inviare l’offerta di acquisto. 3.6 L’AIF si riserva comunque la facoltà di modificare/adeguare le informazioni tecniche e dimensionali dei Prodotti posti in vendita nonché la descrizione dei Servizi offerti, anche senza preavviso alcuno. All’interno di tali schede o delle relative pagine web di pubblicazione nel processo di acquisto sono altresì riportate le seguenti informazioni: a) la disponibilità e il prezzo, comprensivo di tutte le tasse e le imposte che gravano sul Cliente; b) le spese aggiuntive ed i costi per la consegna, a seconda delle modalità di spedizione e consegna offerte sul Sito e prescelte dal Cliente, ed altri eventuali elementi di costo aggiuntivo a seconda dei casi, che gravano sul Cliente. Altresì si specifica e si informa il Cliente ai sensi dell’art. 57 del Codice del Consumo che sono a suo carico i costi di restituzione dei Prodotti nel caso di esercizio del diritto di recesso ai sensi della successiva clausola prevista al n. 8); c) le modalità del pagamento, della consegna dei beni o della prestazione dei servizi; d) la durata della validità delle varie offerte e dei prezzi - anche in caso di vendita promozionali, speciali e/o di scontistica applicata; e) le modalità di pagamento, consegna ed esecuzione, la data entro la quale AIF si impegna a consegnare i Prodotti o a prestare i Servizi e, se del caso, il trattamento dei reclami. 3.7 Con riferimento al diritto di recesso, si vedano le successive clausole previste ai numeri 8, 9, 10 e 11. 3.8 La pubblicazione on line delle presenti Condizioni Generali di Contratto vale come presentazione delle informazioni su supporto c.d. durevole fornita al Cliente Consumatore ai sensi dell’art. 51 del Codice del Consumo.

4. INFORMAZIONI DIRETTE ALLA CONCLUSIONE DEL CONTRATTO A DISTANZA EX ART. 11 D.LGS 70/2003.

4.1 Con riferimento alle varie fasi da seguire sul Sito, necessarie per la conclusione del contratto, è consentito comunque al Cliente di verificare, preventivamente alla validazione dell’acquisto, ogni informazione inserita e di correggere eventuali errori di immissione riportate sulla proposta di ordine che si intende effettuare. 4.2 Con riferimento al modo in cui il Contratto a distanza, una volta concluso, sarà archiviato e alle relative modalità di accesso da parte del Cliente, il Cliente ritroverà le dovute informative e-mail riepilogativa dell’acquisto effettuato e del contratto così concluso inviata da AIF. 4.3 Prima di inoltrare l'ordine, il sistema di conclusione del Contratto sul Sito richiederà la preventiva conferma della correttezza dei dati inseriti e segnalerà eventuali errori derivanti dalla omessa indicazione di dati obbligatori nei vari campi dell’ordine da effettuarsi on-line. 4.4 Le lingue a disposizione per concludere il contratto sono l’italiano e l’inglese. 4.5 Le composizione delle controversie intercorrenti tra il Cliente ed AIF risultano espressamente previste all’art. 12 delle presenti Condizioni Generali di Contratto. 4.6 Le clausole e le Condizioni Generali del Contratto proposte al Cliente sono sempre a disposizione dello stesso tanto che potrà memorizzarle mediante salvataggio della pagina web o mediante l’opzione copia/incolla. Si precisa inoltre, che nella e-mail di conferma della ricezione dell’ordine, le Condizioni Generali di Contratto verranno nuovamente allegate oppure sarà riportato il link ove visualizzarle e stamparle.

5. GARANZIA SUI PRODOTTI IN FAVORE DEL CONSUMATORE.

5.1 Ai sensi dell’art. 49, comma 1, lettera (n) del Codice del Consumo, si sottopone al Cliente consumatore il seguente promemoria sulla garanzia legale di conformità dei beni. 5.2 Solo in caso di contratto concluso da un Cliente Consumatore e nelle ipotesi in cui il Prodotto acquistato si riveli non essere conforme a quanto previsto dal Contratto a distanza ed in ottemperanza a quanto sancito dall’art. 129 del Codice del Consumo, il Cliente consumatore potrà fruire dei seguenti diritti di garanzia. 5.3 In caso di difetto di conformità del Prodotto, il Cliente consumatore avrà diritto al ripristino, senza sostenere alcuna spesa aggiuntiva, della conformità del bene mediante riparazione o sostituzione ovvero ad una riduzione adeguata del prezzo o alla risoluzione del contratto. 5.4 Il Cliente può chiedere, a sua scelta, che AIF provveda a riparare il bene o a sostituirlo, senza sostenere alcuna spesa, salvo che il rimedio richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all'altro. E’ da considerare eccessivamente oneroso uno dei due rimedi se impone alla AIF spese irragionevoli in confronto all'altro, tenendo conto: a) del valore che il bene avrebbe se non vi fosse difetto di conformità; b) dell'entità del difetto di conformità; c) dell'eventualità che il rimedio alternativo possa essere esperito senza notevoli inconvenienti per il consumatore. 5.5 Il Cliente Consumatore può richiedere, a sua scelta, una congrua riduzione del prezzo o la risoluzione del contratto ove ricorra una delle seguenti situazioni: a) la riparazione e la sostituzione sono impossibili o eccessivamente onerose; b) la AIF non ha provveduto alla riparazione o alla sostituzione del bene entro un termine congruo tenendo conto della natura del bene e dello scopo per il quale il consumatore ha acquistato il bene; c) la sostituzione o la riparazione precedentemente effettuata ha arrecato notevoli inconvenienti al Consumatore. Nel determinare l'importo della riduzione o la somma da restituire si terrà conto dell'uso del Prodotto. 5.6 Dopo la denuncia del difetto di conformità, la AIF potrà offrire al Cliente Consumatore qualsiasi altro rimedio disponibile, con i seguenti effetti: a) qualora il Cliente consumatore abbia già richiesto uno specifico rimedio, la AIF procederà ad attuarlo, salvo accettazione da parte del Cliente consumatore del rimedio alternativo proposto dalla la AIF; b) qualora il Cliente consumatore non abbia già richiesto uno specifico rimedio, egli dovrà deve accettare la proposta o respingerla scegliendo un altro rimedio ai sensi di quanto previsto in questa clausola 11. 5.7 Un difetto di conformità di lieve entità per il quale non è stato possibile o è eccessivamente oneroso esperire i rimedi della riparazione o della sostituzione, non dà diritto alla risoluzione del contratto. 5.8 Il Cliente consumatore decade dai diritti previsti nella presente clausola ove non denunci alla AIF il difetto di conformità dei Prodotti entro il termine di 60 giorni solari e continuativi dalla data in cui ha scoperto il difetto.

6. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO.

6.1 Con l’invio della proposta di ordine, correttamente redatta, il Cliente si dichiara disponibile ad acquistare il Prodotto o i Servizi presenti sul Sito. La proposta di ordine non vincola in alcun modo AIF e solo qualora quest’ultima specificatamente accetti la stessa (che si manifesterà a mezzo esplicita comunicazione inviata via e-mail al Cliente) si determinerà la conclusione del Contratto a distanza. 6.2 Prima dell’inoltro di una proposta d’ordine, i Clienti sono invitati ad assicurarsi di aver letto e compreso tutte le istruzioni fornite presenti Condizioni Generali di Contratto, poiché esse saranno vincolanti una volta concluso il Contratto a distanza. Per effettuare correttamente l’acquisto dei Prodotti il Cliente dovrà compilare e inviare a AIF il modulo con la proposta d’ordine in formato elettronico, seguendo le istruzioni contenute nel Sito. Il Cliente dovrà inserire il Prodotto nell'apposito "carrello" e, dopo aver visionato ed accettato le Condizioni Generali, nonché dopo aver visionato l'Informativa sulla Privacy, dovrà selezionare la modalità di pagamento desiderata e procedere. Qualora il Cliente necessiti di correggere eventuali errori di inserimento dei dati, dovrà seguire l’apposita procedura di modifica indicata nel Sito, prima di inoltrare la propria proposta d’ordine. Nel catalogo Prodotti pubblicato sul Sito l'accesso e la possibilità di inoltrare ordine on line modificano in tempo reale la disponibilità del Prodotto, pertanto AIF non garantisce la certezza di assegnazione del Prodotto ordinato. Con l’invio della proposta d’ordine ad AIF il Cliente riconosce e dichiara di aver preso visione di tutte le indicazioni fornitegli durante la procedura d’acquisto, di essere consapevole che l’invio della proposta di ordine di acquisto – ove accettata da AIF – comporterà l’obbligo di pagare e di accettare integralmente le presenti Condizioni Generali di Contratto. Qualora nella conferma d’ordine trasmessa da AIF esistano differenze nei singoli elementi che la compongono rispetto alle intese o alle ordinazioni, il Cliente che non abbia contestato con lettera raccomandata spedita entro dieci giorni dalla ricezione della conferma tali differenze, è tenuto ad accettarla così come è stata redatta. Contestualmente alla conclusione del Contratto a Distanza AIF emetterà la relativa fattura che verrà inviata unitamente al Prodotto ordinato. Tale documento costitisce l’unica prova documentale utilizzabile per l’esercizio dei diritti di garanzia relativa ai Prodotti venduti. 6.4 Nel caso di accettazione della proposta di ordine di acquisto ricevuta dal Cliente, AIF emetterà ricevuta dell'ordine ricevuto trasmettendo la propria definitiva accettazione e la relativa conferma d’ordine all’indirizzo di posta elettronica che il Cliente ha indicato nella fase di registrazione al Sito. Tale accettazione e conferma d’ordine conterrà , come sancito dalla normativa di riferimento, un riepilogo delle condizioni generali e particolari applicabili al Contratto a distanza già stipulato, le informazioni relative alle caratteristiche essenziali del bene o del servizio e l'indicazione dettagliata del prezzo, dei mezzi di pagamento, del recesso ove applicabile, dei costi di consegna. 6.5 L'ordine è da considerarsi pervenuto quando il Fornitore avrà la possibilità di visualizzarlo e comunque entro e non oltre 5 giorni lavorativi dall’inoltro correttamente effettuato.

7. MEZZI DI PAGAMENTO ACCETTATI.

7.1 AIF accetta esclusivamente le seguenti forme di pagamento: Carta di credito dei circuiti American Express, Diners, Visa e Mastercard, Paypal, bonifico bancario anticipato, pagamento alla consegna (contrassegno). 7.2 L'addebito dell'importo avverrà alla data di conferma dell'ordine. 7.3 L'intestatario dell'ordine, in caso di pagamento con carta di credito, dovrà essere il titolare della carta utilizzata e pertanto AIF si riserva il diritto di richiedere l’invio a mezzo fax o e-mail da parte del Cliente di copia di un valido documento di identità per verificarne la titolarità. AIF si riserva il diritto di verificare il rispetto della citata condizione effettuando apposita richiesta all'istituto bancario emittente della carta di verifica circa la veridicità sulla titolarità della carta stessa. Solo in caso di esito positivo della detta verifica, AIF procederà con la consegna dell'ordine effettuato. 7.4 I dati della carta vengono gestiti direttamente da PayPal specializzata nella gestione dei pagamenti online. Le informazioni vengono criptate tramite utilizzo di sistemi di crittografia a 128 bit (SSL) che ne impediscono l'utilizzo da parte di terzi e vengono inviati direttamente alla Banca. AIF non visualizza né accede ai relativi dati.

8. ESECUZIONE DEL CONTRATTO.

8.1 Il Contratto a distanza concluso ai sensi delle presenti Condizioni Generali sarà evaso entro il termine massimo di giorni trenta che decorreranno dal giorno successivo a quello in cui AIF ha trasmesso la propria accettazione al Cliente. 8.2 Il temine di cui sopra potrà essere derogato, senza alcuna imputazione che possa poi essere avanzata nei confronti del Fornitore, nei casi di diverso accordo intervenuto tra le Parti o nell’eventualità in cui, previo congruo preavviso, AIF informi il Cliente di differenti tempistiche circa la consegna e la esecuzione del Contratto a distanza concluso. A titolo semplificativo e non esaustivo il termine di trenta giorni per l’evasione dell’ordine potrà essere derogato in conseguenza della sopravvenuta indisponibilità dei Prodotti e/o dei Servizi oppure in conseguenza di specifiche richieste avanzate del Cliente che comportino particolari tempistiche di esecuzione, consegna ed evasione della proposta di ordine accettata. 8.3 L'obbligazione di consegna è adempiuta da AIF mediante il trasferimento della disponibilità materiale o comunque del controllo dei Prodotti al Cliente. Qualora AIF non adempia all'obbligo di consegna dei Prodotti entro il termine pattuito, il Consumatore ha l’onere di invitarla ad effettuare la consegna entro un termine supplementare appropriato alle circostanze. Se il termine supplementare così concesso scade senza che i Prodotti gli siano stati consegnati, il Consumatore è legittimato a risolvere il Contratto a distanza. 8.4 Al momento della consegna da parte del corriere il Cliente ha il dovere di verificare che il pacco ricevuto sia conforme alle caratteristiche standard e che sia integro e non danneggiato. Il Cliente dovrà inoltre accertarsi che il numero dei colli consegnati sia corrispondente a quello riportato sulla fattura allegata, che dovrà comunque essere conservata. Eventuali contestazioni dovranno essere immediatamente sollevate al vettore, in caso contrario, il Prodotto si considererà consegnato correttamente. 8.5 . Se al momento della consegna del Prodotto risulti un danno evidente all'imballo il Cliente dovrà in alternativa: a) manifestare una riserva al vettore apponendo sul documento di consegna prima la scritta “accetto con riserva” e poi la propria firma, consentendogli così, una volta aperto il pacco e riscontrato un eventuale danno, di attivare immediatamente le procedure di garanzia; b) nel caso in cui il danno al Prodotto sia visibile senza aprire il pacco, respingere la merce danneggiata apponendo sul documento di consegna prima la scritta “non accetto il pacco in quanto il prodotto è danneggiato e successivamente la propria firma; 8.6 In caso di Prodotti difettosi in garanzia, le spese di riconsegna per la sostituzione degli stessi sono a carico di AIF. 8.7 In caso di mancata esecuzione dell'ordine da parte della AIF conseguente alla indisponibilità (anche solo temporanea) del Prodotto o del Servizio richiesto, il Fornitore si impegna ad informare tempestivamente il Cliente Consumatore e provvederà: a) in caso di specifica accettazione del Cliente effettuata in risposta alla comunicazione di indisponibilità del Prodotto, ad adempiere eseguendo una fornitura diversa da quella pattuita, di valore e qualità equivalenti o superiori; b) nel caso in cui il Cliente non intenda accettare una fornitura diversa da quella pattuita, di valore e qualità equivalenti o superiori, ad effettuare il rimborso delle somme eventualmente già corrisposte per il pagamento dei Prodotti e/o dei Servizi ordinati. 8.8 Oltre al quanto previsto dal successivo art. 8.9, sono a carico del Cliente le spese aggiuntive (preventivamente indicate sul Sito al momento dell’ordine) dovute per spese di spedizione, di consegna o postali o di altro tipo se previsto (es: costi aggiuntivi per la eventuale copertura assicurativa richiesta dal Cliente per la spedizione di un particolare Prodotto). 8.9 Il Cliente è informato della circostanza che qualora richieda la spedizione e la consegna in un Paese diverso dall’Italia (opzione che deve essere espressamente prevista sul Sito), il Prodotto acquistato potrebbe essere soggetto al pagamento di oneri doganali (ad es. tasse, dazi, imposte, commissioni, etc.), che saranno ad esclusivo carico del Cliente medesimo. AIF non è responsabile di tale tassazione doganale e non è tenuta al controllo dei rispettivi importi. Il Cliente ha dunque l’onere di verificare preventivamente l’ammontare di tali eventuali oneri, non predeterminabili. AIF suggerisce al Cliente di verificare, prima di inoltrare qualsiasi proposta di ordine di acquisto, eventuali oneri di tal genere presso i competenti uffici doganali del Paese di consegna dei Prodotti al fine di reperire dettagliate informazioni in merito. Qualora il Cliente rifiutasse il Prodotto acquistato al suo arrivo oppure si rifiutasse di pagare i rispettivi oneri doganali, tutti i costi relativi agli oneri doganali non pagati (sia quelli relativi alla consegna nel Paese del Cliente, sia quelli che AIF sia tenuta percentualmente a corrispondere agli agenti doganali per il rientro del/dei Prodotto/i in Italia) verranno addebitati al Cliente. Le procedure doganali potrebbero causare ritardi nella consegna del Prodotto. Qualora si dovessero verificare dei ritardi, si consiglia al Cliente di effettuare le opportune verifiche presso gli uffici doganali di competenza. La fattura relativa agli oneri doganali potrebbe arrivare settimane dopo la ricezione del Prodotto da parte del Cliente.

9. DIRITTO DI RECESSO DAL CONTRATTO.

9.1 Ad esclusione dei Clienti rappresentati da persone fisiche professionisti e/o da persone giuridiche, per i soli Clienti rappresentati da consumatori è previsto l’esercizio del diritto di recesso in base alle condizioni ed alle modalità riportate di seguito al presente articolo. 9.2 Il Cliente consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni per recedere dal Contratto a distanza senza l’onere di dover fornire alcuna motivazione, senza incorrere in alcuna responsabilità e senza dover sostenere costi diversi da quelli previsti alle clausole che seguono e salvo quanto stabilito al successivo articolo 9 delle presenti Condizioni generali di Contratto (“Esclusione del diritto di recesso”). 9.3 Il periodo di recesso di cui alla clausola 9.2 terminerà dopo quattordici giorni a partire: a) nel caso dei Servizi, dal giorno della conclusione del Contratto a distanza; b) nel caso dei Prodotti, dal giorno in cui il Consumatore (o un terzo designato dal consumatore al momento dell’ordine), acquisisce il possesso fisico dei beni. Si specifica inoltre nel caso di Prodotti multipli ordinati dal Consumatore mediante un solo ordine e consegnati separatamente, il diritto di recesso terminerà dopo 14 giorni dalla data in cui il Consumatore (o un terzo designato preventivamente dal Consumatore al momento dell’ordine), acquisisce il possesso fisico dell'ultimo Prodotto. Nel caso di consegna di un Prodotto costituito da lotti o pezzi multipli, il diritto di recesso terminerà dopo quattordici giorni dalla data in cui il Consumatore (o un terzo designato preventivamente dal Consumatore al momento dell’ordine), acquisisce il possesso fisico dell'ultimo lotto o pezzo. 9.4 Prima della scadenza del periodo di recesso, il Consumatore dovrà informare AIF della sua decisione di esercitare il diritto di recesso dal Contratto a distanza inviando una esplicita comunicazione di recesso a mezzo e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica:info@accademiaitalianafitness.com e successivamente (comunque sempre prima della scadenza del periodo di recesso) a mezzo raccomandata a.r al seguente indirizzo: oppure a mezzo Posta elettronica certificata al seguente indirizzo P.E.C aifssdrl@legalmail.it. Il Consumatore avrà esercitato il proprio diritto di recesso se le comunicazioni relativa all'esercizio del diritto di recesso saranno inviate prima della scadenza del periodo di recesso. In tali casi AIF comunicherà al Consumatore una conferma di ricevimento, su un supporto durevole (essendo tale anche un account di posta elettronica e un indirizzo e-mail dichiarato), del recesso esercitato. L'onere della prova relativa all'esercizio del diritto di recesso conformemente al presente articolo incombe sul Consumatore. 9.5 Condizione essenziale per il corretto esercizio del diritto di recesso è l’integrità del Prodotto da ricevuto e che sarà restituito dal Cliente.

10. OBBLIGHI DELLE PARTI IN CONSEGUENZA DEL DIRITTO DI RECESSO.

10.1 Il corretto esercizio del diritto di recesso da parte del Cliente e quindi secondo le disposizioni di cui all’art. 9 pone i seguenti obblighi nei confronti delle parti: - AIF rimborserà al Consumatore tutti i pagamenti da questi ricevuti, eventualmente comprensivi delle spese di consegna, senza indebito ritardo e comunque entro trenta giorni dalla data in cui AIF è stata informata della decisione del Consumatore di recedere dal contratto. Le somme si intenderanno rimborsate nei termini qualora vengano effettivamente restituite, spedite o riaccreditate con valuta non posteriore alla scadenza del termine precedentemente indicato. AIF procederà al rimborso delle somme al Consumatore utilizzando lo stesso mezzo di pagamento usato dal Cliente per la transazione iniziale, salvo che quest’ultimo abbia espressamente convenuto altrimenti. - Il Cliente non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza del rimborso. - AIF non sarà tenuta a rimborsare eventuali costi supplementari come ad esempio quelli di cui all’art. 8.9 delle presenti Condizioni Generali di Contratto; - AIF potrà trattenere il rimborso delle somme versate dal Cliente finché non abbia ricevuto i Prodotti in restituzione. - Il Cliente dovrà restituire i Prodotti o consegnarli ad AIF senza indebito ritardo e in ogni caso entro quattordici giorni dalla data in cui ha comunicato la sua decisione di recedere dal Contratto a distanza. Il termine di quattordici è da considerarsi rispettato se il Cliente rispedisce i Prodotti prima della scadenza del periodo di quattordici giorni. - Il Cliente sosterrà solo il costo diretto della restituzione dei Prodotti. La sostanziale integrità del Prodotto da restituire è condizione essenziale per l'esercizio del diritto di recesso. I Prodotti devono infatti essere restituiti in stato integro di conservazione e con etichette originali – ove presenti - non rimosse, nelle medesime condizioni di ricezione, provvisti degli imballaggi originali e di tutta la documentazione di corredo. L’imballo dei Prodotti deve essere accurato, al fine di salvaguardare gli involucri originali da danneggiamenti, apposizioni di scritte o etichette.

11. ESCLUSIONE DEL DIRITTO DI RECESSO.

11.1 Il Cliente consumatore non potrà esercitare il diritto di recesso previsto alla clausola n. 8 che precede nei casi di Contratto a distanza aventi ad oggetto Prodotti chiaramente personalizzati o richiesti con particolari specifiche da parte del Consumatore.

12. LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE.

12.1 Il contratto è stato redatto e sarà interpretato in conformità alle Leggi della Repubblica Italiana. 12.2 Per le controversie civili derivanti dal Contratto a distanza la competenza territoriale è del giudice del luogo di residenza o di domicilio del consumatore, se ubicati nel territorio dello Stato. 12.3 In tutti gli altri casi le controversie tra la AIF ed il Cliente connesse o comunque collegate alle presenti Condizioni Generali di Vendita sono riservate alla competenza territoriale esclusiva del Foro di Roma, nei limiti previsti: - dal Regolamento (CE) n. 593/2008 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 giugno 2008 sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali (comunemente noto come Regolamento "Roma I") che disciplina l'individuazione delle legge applicabile, in caso di conflitti di legge in materia di obbligazioni contrattuali civili e commerciali; - dal Regolamento (CE) N. 864/2007 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'11 luglio 2007 sulla legge applicabile alle obbligazioni extracontrattuali (comunemente noto come Regolamento "Roma II") entrato in vigore l'11 gennaio 2009 e che disciplina la individuazione delle legge applicabile in caso di conflitti di legge in materia di obbligazioni extracontrattuali in materia civile e commerciali; - dal Regolamento (CE) n. 44/2000 del Consiglio del 22 dicembre 2000 in materia di competenze giurisdizionali. 12.4 Qualora talune disposizioni delle Condizioni Generali di Contratto venissero giudicate invalide o inapplicabili, le stesse saranno comunque interpretate in maniera tale da riflettere le comuni intenzioni della AIF e dei Clienti, in conformità delle rimanenti disposizioni.

Boxed:

Sticky Add To Cart

Font: